Sona in visita alla Presa di Sciorne

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01/05/2017 alle ore 13:00.
Le immagini della giornata, sito Consorzio Bonifica Veronese
Le immagini della giornata, sito Consorzio Bonifica Veronese

Domenica 30 aprile il Consorzio di Bonifica Veronese ha aperto le porte della bellissima presa di Sciorne, a Gaium di Rivoli Veronese.

L’evento si inquadra nelle iniziative previste per la “Settimana della Bonifica 2017”, che si svolge sull’intero territorio nazionale e quest’anno ha come tema lo slogan “Acqua, identità e futuro dei territori”.

Costruito con il lavoro di 700 operari circa cento anni fa (fra il 1912 e il 1915), il bellissimo manufatto di Sciorne si chiama “Presa” proprio perché da qui dal 15 aprile al 30 settembre di ogni anno il Consorzio di Bonifica Veronese preleva l’acqua dell’Adige per irrigare i campi dell’Alto Agro Veronese.

L’acqua entra da dieci aperture, ognuna larga 1,6 metri, che possono essere chiuse con 10 paratie, tramite un sistema di ingranaggi e manovelle. L’impianto visitabile è esattamente quanto è stato costruito 100 anni fa, tranne la luce LED che è stata installata nel 2014 e la tinteggiatura alle pareti.

Dalla Presa di Sciorne presso la Chiusa di Ceraino (a quota 98 m s.l.m.) l’acqua scorre nel Canale Principale, scavato sulla destra idraulica dell’Adige, e arriva fino nei pressi del Chievo.

A visitare Sciorne domenica sono stati in molti, anche con gruppi organizzati, tra i quali il Sindaco Mazzi e gli Assessori Bianco e Dalla Valentina del Comune di Sona. A fare da guida alla Presa erano presenti alcuni tecnici del Consorzio di Bonifica.

Gli eventi della “Settimana della Bonifica” continueranno nei prossimi giorni con le visite di alcune scolaresche del territorio.

Tags: settimana della bonifica 2017,consorzio di bonifica veronese,sona,presa di Sciorne

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport