Mozzecane: a San Zeno un evento per parlare del fine vita

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/10/2017 alle ore 17:30.
Mozzecane: a San Zeno un evento per parlare del fine vita
Mozzecane: a San Zeno un evento per parlare del fine vita

E’ uno dei temi più trattati nell’ultimo periodo, tanto nella vita politica, quanto in quella pubblica, eppure da molti è tuttora considerato un tabù.

Si tratta del dibattito sul «fine vita», vale a dire sulla possibilità di scegliere di rifiutare le cure (o di avvalersi dell’eutanasia) nel caso in cui una persona si dovesse trovare in una condizione di salute tanto grave da risultare irreparabile.

Su questo argomento giovedì 19 ottobre, alle 20.45, presso il teatro parrocchiale di San Zeno, si svolgerà l’incontro «Fine vita: i doveri della medicina, i diritti del paziente», organizzato dal Gruppo missionario di San Zeno in collaborazione con Fidas Mozzecane. Ospiti della serata saranno Sara Gini, avvocato civilista, la dottoressa Sara Patuzzo, docente di bioetica all’Università di Verona, il dottor Francesco Procaccio, neurointensivista, e don Carlo Vinco.

«Nella serata non si daranno giudizi, anzi – assicurano gli organizzatori – Sarà un incontro che tratterà la questione da diversi punti di vista, cercando di risultare il più completo possibile. Si parlerà della questione dal punto di vista legale, medico-scientifico, etico e anche di fede, senza giudizi, ma cercando di dare qualche risposta e orientamento. L’evento ha avuto il plauso di Fernando Luigi Barana, consigliere con delega alle associazioni: «Credo che questa serata di informazione possa chiarire e sensibilizzare la cittadinanza su aspetti della nostra esistenza che frequentemente passano in secondo piano».

Tags: San Zeno,mozzecane,Fine vita

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport