Caselle: le famiglie tornano a teatro

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24/10/2017 alle ore 10:29.
Caselle: le famiglie tornano a teatro
Caselle: le famiglie tornano a teatro

Torna a Caselle la rassegna di teatro "Famiglie a teatro? Su il sipario!".

Parte domenica 29 ottobre alle 17.30 nell’Auditorium Mirella Urbani di Caselle di Sommacampagna la prima delle tre domeniche dedicate al teatro per le famiglie con bambini dai 3 ai 10 anni. Per la IV edizione le associazioni del Polo Culturale insieme all’Assessorato alla Cultura del Comune di Sommacampagna propongono tre rappresentazioni di alto spessore artistico con tematiche quali il viaggio, l’amicizia, l’amore, la famiglia. Un trittico per divertire  e incantare i bambini e i loro genitori.

“L’Assessorato alla Cultura - spiega Isabel Granados - sostiene la Rassegna teatrale per famiglie visto l’alto valore educativo e culturale che essa rappresenta ormai da 4 anni. Offrire occasioni sul nostro territorio per far conoscere il teatro alle giovani generazioni è per noi un impegno  importante che fa parte dell’educazione e la promozione della persona nel suo complesso. Ringraziamo i volontari che ogni anno sono in prima fila per portare la rassegna a buon fine”.

Avviata dalla Scuola di Musica e Teatro Antonio Salieri e oggi rientrata tra le proposte di programma del Polo Culturale, di cui la Salieri fa parte,  la Rassegna 2017 proporrà:

Domenica 29 ottobre ore 17.30 Il Piccolo Principe con la Compagnia Dell’Arca, uno spettacolo interattivo che fonde insieme sand-art, musica eteatro e che ci racconta l’emozionante storia del PiccoloPrincipe dal punto di vista dell’aviatore.

Domenica 12 novembre ore 17.30 Tortello e il diavolo Tontolone con la compagnia Openart.

Domenica 10 dicembre ore 17.30 Il Pesciolino d’ora con la Compagnia Armathan.

Ingresso a pagamento: 5 euro adulti; 2 euro bambini e ragazzi (4-14 anni)

Info: Polo Culturale 3348951007culturacaselle@gmail.com

Tags: Famiglie a teatro? Su il sipario!,caselle,sommacampagna,Rassegna teatrale

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport