Cala il numero di stranieri in provincia di Verona

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27/10/2017 alle ore 11:10.
Immagine repertorio
Immagine repertorio

Come riportato dal Cestim, in Provincia di Verona (921.557 ab.) all’inizio del 2017 gli immigrati residenti risultano essere 104.842, di cui 54.557 femmine e 50.285 maschi. Rappresentano l'11,4% della popolazione dei 98 Comuni veronesi. Rispetto all'anno precedente si registra una diminuzione di 2.207 unità. Tra loro i minori sono 24.211, su 157.527 minori residenti nel territorio provinciale, il 15,4%. Tra i minori immigrati residenti 18.084 sono in età di scuola materna e/o dell’obbligo.

Nel Comune di Verona (257.353 ab.) gli immigrati residenti sono 35.245, di cui 18.534 femmine e 16.711 maschi, rappresentando qui il 13,6% del totale dei residenti sul territorio comunale. Il calo  rispetto al 2015 è di 1.260 unità. I minori sono 7.898, di cui 5.814 in età 3-16 anni.

Oltre al Comune capoluogo, per numero di immigrati residenti figurano nell’ordine ai primi posti i seguenti Comuni: San Bonifacio (3.910, 18% del totale dei residenti), Villafranca (3.515, 11%), San Giovanni L. (2.740, 11%), Bussolengo (2.445, 12%), Legnago (2.114, 8%),  Valeggio s/M (2.032, 13%), San Martino B. A. (1.852, 12%), Bovolone (1.756, 11%),  Zevio (1.539, 10%) e Sona (1.595, 9%).

In graduatoria per percentuale sull’intera popolazione comunale risultano invece nelle prime posizioni, oltre a San Bonifacio: Nogarole Rocca (797, 22% del totale dei residenti), Palù (225, 18%), Roverchiara (471, 17%),  Nogara (1.336, 16%), Caldiero (1.167, 15%), Sorgà (436, 15%), Trevenzuolo (388, 14%) e Monteforte d'Alpone (1.255, 14%). 

I primi dieci Paesi per numero complessivo di residenti nell’intera Provincia sono: Romania (31.062), Marocco (13.398), Sri Lanka (8.060), Moldova (6.772), Albania (6.228), India (4.752), Cina (3.857), Nigeria (3.431), Ghana (2.611) e Serbia (1.823).

Tra inizio 2012 e inizio 2017, la numerosità delle principali nazionalità nella Provincia è variata in modi diversificati (in dettaglio nella tabella di seguito). Innanzitutto va considerato che la popolazione straniera in questi 5 anni è cresciuta da 94.464 a 104.842 unità (+11%). Tra i primi 20 Paesi a inizio 2017, in questi 5 anni, 7 Paesi hanno visto aumentare in maniera significativa la numerosità della collettività, ed altri 5 l'hanno vista decrescere, mentre i restanti Paesi vedono una situazione abbastanza stabile. Tra questi, il caso più eclatante è quello del Ghana (-735 residenti tra 2012 e 2017, -22% sul numero iniziale), Marocco (-501, -4%), Serbia (-310, -15%), Bosnia Erzegovina (-252, -23%), e Brasile (-155, -9%). Rispetto alle collettività che hanno visto degli aumenti, vi sono innanzitutto la Romania (+7.790, +33%), seguita da Sri Lanka (1.688, +26%), Cina (+820, +27%) e poi Pakistan (+618, +127%), India (+440, +10%) e Ucraina (306, 27%).

Tags: provincia di verona,immigrazione,stranieri

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport