Follia a Bussolengo, accoltellato 20enne in un bar

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/06/2017 alle ore 14:54.
Follia a Bussolengo, accoltellato 20enne in un bar
Follia a Bussolengo, accoltellato 20enne in un bar

La scorsa notte i Carabinieri della Stazione di Bussolengo hanno dichiarato in stato di arresto, con l’accusa di tentato omicidio, un 42enne italiano, pregiudicato, che nella tarda serata, all’interno di un locale di Bussolengo, ha accoltellato un giovane 20enne albanese. Il pronto e provvidenziale intervento dei Carabinieri ha evitato più gravi conseguenze e scongiurato il pericolo che l’autore del gesto criminale potesse allontanarsi nel tentativo di far perdere le proprie tracce.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri che hanno operato, tutto nasce da un diverbio per futili motivi. Sono le 23.00 e H.K., un giovane albanese residente a Bussolengo, sta festeggiando il suo compleanno in compagnia di amici in locale, quando fa il suo ingresso F.D., di 43 anni, anch’egli del posto, in stato di visibile alterazione; l’uomo ha al seguito un cagnolino libero. A quel punto, uno dei partecipanti alla festa di compleanno, avendo anch’egli un cane di grossa taglia al guinzaglio, invita l’italiano a legare il suo cane per evitare che i due animali possano venire in contatto fra loro ma per tutta risposta l’uomo comincia ad inveire nei confronti degli astanti. Il festeggiato, per evitare che la discussione degenerasse, si avvicina a quell’uomo, probabilmente per tentare di rabbonirlo, ma la reazione dell’altro è tanto inaspettata quanto fulminea e violenta: afferra per un braccio il ragazzo, estrae un coltello e lo punta alla sua gola procurandogli dei tagli, quindi gli sferra un fendente all’addome ferendolo, per fortuna senza colpire organi vitali.

Qualcuno, nel frattempo, ha richiesto l’intervento dei Carabinieri; i militari rintracciano ed arrestano subito l’aggressore, che intanto si è disfatto del coltello, ritrovato in un momento successivo, e prestano soccorso al giovane che, immediatamente ricoverato presso l’ospedale di Bussolengo con prognosi riservata, non è in pericolo di vita.

Nella notte l’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Verona Montorio come disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Verona, Dott.ssa Elvira Vitulli; nella giornata di domani si terrà la relativa udienza di convalida.

Tags: tentato omicidio,carabinieri, Bussolengo

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport